Quando mi sono trasferita in Messico per vivere con la mia partner Messicano, ho notato un paio di cose che mi dava fastidio. Uno stato del popolo commenti, esprimere le curiosità, quando io non ero in vena di indugiare in un bar fino a tre AM e ha preferito andare a casa da solo, lasciando il mio compagno dietro a una festa ho dovuto aspettare per lui. Un altro è stato camerieri’ stupore quando ho preso il conto in un ristorante o in un bar invece di lasciare il mio partner pagare.

Ero sicuro della mia competenza e il positivo esito della riunione fino a quando il datore di lavoro, una donna, mi ha chiesto se mio marito è d’accordo con la mia decisione di avere un lavoro d’ufficio. Per finire, anche lei mi ha chiesto chi si sarebbe preso cura del mio un-anno-vecchia figlia, mentre io al lavoro, come se la baby sitter era solo una mia responsabilità.

Sono stato pavimentato

Presto mi resi conto che, in Messico, molti credono ancora nella tradizionale divisione dei ruoli di genere uomini che portano in denaro, le donne si dedicano ai lavori domestici. Secondo uno studio dell’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico, in Messico solo quaranta-cinque donne di età compresa tra i sedici e sono impiegati (la media OCSE è), ma le donne eseguire oltre per cento di non retribuito lavoro domestico e la cura dei bambini. Anni dopo l’intervista incidente, ho ancora sottili messaggi di mia figlia, gli insegnanti che sono io quello che è responsabile per la sua performance nella scuola di mio marito è fuori del gancio. La discriminazione e la disuguaglianza delle donne Messicane sono giorno per giorno i problemi. Molte donne non riescono a trovare lavoro o di ottenere l’indipendenza finanziaria, perché c’è la possibilità di rimanere incinta. In alcuni le comunità rurali, le donne non sono ammessi a votare o di votare secondo la preferenza del marito, e ci sono ancora ragazze che non possono andare a scuola solo perché sono donne. La violenza è anche un problema significativo in Messicana vita delle donne. Secondo l’Istituto Nazionale di Statistica e Geografia, più che di donne al di sopra dei quindici anni di età hanno subito almeno un episodio di emotivo, sessuale, economica, e la violenza fisica. Città del messico, il trasporto pubblico è stato nominato il secondo più pericoloso per le donne tra i quindici grandi città del mondo dei suoi utenti di sesso femminile ha riferito di essere stato sessualmente toccato o molestati, rispetto a diciannove anni a Londra. Per evitare o ridurre al minimo la possibilità di diventare una vittima di molestie sessuali nei luoghi pubblici, ho messo via i miei pantaloncini, gonne, abiti e camicie, con la scissione, e divenne parte di una quarantina di donne che preferiscono indossare abiti che rendono meno attraenti, in modo da diminuire il rischio. Ho imparato che non è sicuro per me di prendere un taxi da solo, in modo che ogni volta che ho bisogno di ottenere posti la mattina presto o la sera tardi, ho scelto di Uber. Mi dà la possibilità di inviare la mia strada per il mio partner, e si può seguire il mio movimento, passo passo, fino a raggiungere la mia destinazione. La cosa peggiore è che le donne sono responsabili per i crimini che soffrono. Quando Mara Castilla, un -anno-vecchio studente, è scomparso dopo aver ordinato un giro con Citify, misogino commenti inondato i social network, la colpa a lei per divertirsi con gli amici, ballando con gli estranei, si è fatto tardi nei bar, presumibilmente ubriaco, e di andare a casa da solo, il che, secondo le opinioni della gente, hanno portato alla sua scomparsa e l’omicidio. Nonostante il cattivo stato di relazione per le donne in Messico, ci sono state iniziative e misure volte a prevenire la violenza e la diminuzione della disuguaglianza di genere. Pubblici e privati fornitori di servizi di trasporto in CDMX e altre grandi città Messicane hanno introdotto numerose soluzioni per prevenire la violenza sessuale, come le donne-solo vetture della metropolitana, separate aree di attesa nelle stazioni Metrobus, e i pulsanti di emergenza sulle strade più trafficate. Ci sono anche rosa autobus che gli uomini non consiglio, e Celebrare le rive, le donne-solo servizio di taxi privato. Mentre alcuni considerano questi segreganti misure insufficienti e insostenibile, molte donne non si sentono più al sicuro il loro utilizzo. Ci sono stati anche miglioramenti tra alcune comunità indigene, in particolare per le donne, che sono tra i più vulnerabili della popolazione. Le donne indigene sono state storicamente sofferenza tripla discriminazione per essere indigeni, poveri e femminile, con i più alti livelli di analfabetismo, mortalità materna, la violenza domestica, e la povertà estrema. Negli ultimi anni, le donne sono state organizzate in gruppi di ricamatrici a creare e vendere il fair-trade arte e di ottenere l’indipendenza finanziaria. Le donne indigene hanno inoltre recentemente acquisito un livello senza precedenti di emancipazione politica più e più di loro hanno partecipato attivamente locale elezioni come candidati per i rappresentanti nei consigli comunali. Quest’anno, per la prima volta nella storia Messicana, una donna indigena è stato in corsa per la presidenza. Mentre l’aborto in Messico, è vietato e penalizzato in generale, ci sono organizzazioni che aiutano le donne a risolvere gravidanze indesiderate, sia per coprire le loro spese di viaggio a Città del Messico, l’unico posto dove l’aborto volontario è permesso, o fornendo medicina e accompagnamento durante il processo. GIRE (il Gruppo di Informazioni sulla Scelta Riproduttiva) è uno di loro. Si tratta di un Messicano non-profit, organizzazione non governativa che promuove e difende i diritti riproduttivi delle donne. GIRE aiuta anche le donne durante il loro battaglie legali nei casi di violenza ostetrica. Sinatra è un giovane sindacato che lotta per migliorare le catastrofiche condizioni di lavoro di più di due milioni di lavoratori domestici. Secondo il Consiglio Nazionale per la Prevenzione della Discriminazione, i lavoratori domestici sono tra i più strutturalmente discriminati lavoro gruppo: più che di donne non hanno accesso ai servizi sanitari, otto su dieci non hanno la sicurezza sociale, e uno su cinque inizia a lavorare di età compresa tra i dieci ed. Molti di loro lavorano per più di dodici ore al giorno, sei giorni alla settimana, per un minimo di salario, e sono regolarmente umiliati e maltrattati dai datori di lavoro. Come per gli enti di rappresentanza, il miglioramento più significativo è l’aumento delle donne impegnate in politica grazie all’implementazione di nuove e più stringenti contingenti che richiedono la rappresentanza paritaria di donne e uomini su liste di candidati alle elezioni. Oggi, a quarant’-due dei membri della Camera dei Deputati in Messico sono donne, contro una media OCSE del ventotto per case basse dei legislatori nazionali.

Il messico è il terzo più alto dell’OCSE

About